Self Invoice Data Entry

Self Invoice è la nostra soluzione Cloud che ti permette di creare, inviare e conservare per 10 anni le Fatture PA e B2B.

 


Guarda il video tutorial della soluzione per la fattura elettronica verso la PA e verso i privati (B2B).

A partire dal 31 marzo 2015 tutte le fatture verso la Pubblica Amministrazione (Fatture PA) devono essere obbligatoriamente elettroniche (DMEF 55/2013). Inoltre, oggi c’è la possibilità di sfruttare la fatturazione elettronica anche nei rapporti B2B (Fattura B2B), ottenendo numerosi vantaggi fiscali (DLgs 127/2015, DL 193/2016 e Provvedimento del Direttore Agenzia delle Entrate n.182070, 28 ottobre 2016).

Self Invoice:

  • Sfrutta i vantaggi del Cloud con la massima sicurezza
  • Crea le fatture in formato XML-PA
  • Effettua controlli sintattici e semantici sulle fatture
  • Permette di monitorare lo stato delle fatture emesse
  • Conserva le notifiche di ricezione e le fatture secondo le norme di legge
  • Consente la visualizzazione della fattura e delle notifiche poste in conservazione elettronica
  • È completamente aderente alle normative in vigore

La legge di Bilancio 2018 ha esteso l’obbligo della fatturazione elettronica a tutti i soggetti IVA residenti o stabiliti in Italia. Tale obbligo scatterà a partire dal 1° Gennaio 2019, ma è anticipato di un semestre (1° Luglio 2018) per tutte le operazioni relative a cessioni di benzina e gasolio e per le prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti negli appalti pubblici.

L’obbligo in questione prevede che le transazioni commerciali tra Partite IVA, di qualsiasi natura e dimensione, siano regolate escusivamente da fatture XML specifico, trasmesse e ricevute attraverso il Sistema di Interscambio (SdI) messo a disposizione dallo Stato e al quale possono accedere i contribuenti o i propri terzi intermediari.

Data la complessità dei sistemi di invio e trasmissione da certificare, la funzione dei terzi intermediari, solitamente già certificati sia per l’invio che per la ricezione di tali dati sin dal tempo dell’obbligo della fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione, diventa fondamentale per adempiere l’obbligo.

Le fasi più importanti del processo sono:

  • per il cedente, la creazione dell’XML da inviare, la relativa trasmissione allo SdI, la gestione delle notifiche e la conservazione elettronica obbligatoria della fattura (che ricordiamo, ai fini civilistici, per contenziosi e decreti ingiuntivi, è a carico del contribuente);
  • per il cessionario, la ricezione della fattura, il relativo trattamento dell’XML, la creazione delle notifiche di ritorno e la conservazione elettronica.

Self Invoice Data Entry consente agli utenti di generare la fattura nel formato XML, mediante l’inserimento manuale dei dati relativi alla fattura stessa.

INTESA, Certification Authority e Conservatore Accreditato, inoltra al Sistema di Interscambio (SdI) le fatture firmate digitalmente con il proprio certificato e conserva per 10 anni sia le notifiche di ricezione, che le fatture. Il servizio permette, inoltre, di monitorare il documento.

 

Puoi visualizzare di seguito le condizioni contrattuali relative al servizio Self Invoice.

Per utilizzare il servizio Self Invoice dovrai inoltre firmare:

  • «Lettera di Delega» verso Intesa per l’emissione della fattura in nome e per conto;
  • «Lettera di Affidamento del procedimento di conservazione»;

che provvederemo ad inviarti.

Se sei uno Studio Commercialista e/o devi gestire fatture per più Aziende contattaci perché dovremo inviarti le lettere specifiche per il tuo caso.

 

OPZIONI AGGIUNTIVE

*Tutti i prezzi sono da intendersi IVA esclusa per un periodo contrattuale di 12 mesi

SUPPORTO COMMERCIALE Scrivi alla mail info@intesa.it oppure chiama il numero
335 10 31 920 
Lun - Ven 10:00 - 17:00

0

Il tuo Carrello